Tags

,

dualismStephy: Eccoti finalmente

Mafy: Che c’è?

Stephy: Nulla, avevo bisogno di parlare un po’ con te, con il mio alter ego.

Mafy: Come mai?

Stephy: Mah..lo sai che ogni tanto ho bisogno di ritrovarti e di confrontarmi con te.

Mafy: E tu lo sai che quello che ci lega è assai più di un confronto.

Stephy: Si, lo so…infatti sembro folle..parlare con la mia versione fumettistica…specchiarmi e parlare..

Mafy: Ma sei così…e va bene, mi piace parlare con te.

Stephy: Senti, cosa ne pensi della mia vita?

Mafy: In che senso?

Stephy: Nel TUO senso…tu sei imprigionata nel tuo corpo da bimba, io sono cresciuta invece, ma la mia anima è li con te, e so che puoi darmi un parere.

Mafy: Ok, ho capito…sei in un momento NO. Comunque, io sono contenta che tu abbia mantenuto lo stesso spirito di quando ci siamo conosciute, è importante credimi, avere sempre quella vena infantile che può farti vedere il mondo nella mia ottica. Sei ancora polemica, ribelle, sarcastica, fantasiosa, idealista, buffa…e spettinata…e tu lo sai cosa significa per noi essere spettinate.

Stephy: Lo so amica mia, e per spettinarsi ci vuole coraggio. Ma a volte lo sento mancare.

Mafy: E tu fai come me…come ti ho insegnato…avanti con il senso critico e il piglio determinato!! Ironia tesoro…e una piccola dose di cinismo ogni tanto.

Stephy: Ma lo so…io lo faccio, però tu parli facile, sei di un’altra epoca..e le tue lotte nascondono speranze. E’ quello che a me manca spesso.

Mafy: Hai ragione. Lo so che la piccola Stephymafy è cresciuta in un mondo ormai annientato, ma tu vai avanti decisa.

Stephy: Io ci provo Mafy…davvero…ma ogni tanto fatico, e allora ricorro al contatto telepatico con te.

Mafy: E io ci sono sempre, e sempre ci sarò per te. Ricordalo…e ritrovami quando vuoi.

Stephy: Grazie…so che sei in me…ti voglio bene.

Mafy: Anche io.

Advertisements