Tags

,

Insistere,

esplodere in un vortice di parole sconnesse,

aprire la mente all’effimero

che non comprende senso 

né obiettivi da raggiungere.

Svuotata,

si,

svuotata da ogni residuo di controllo,

mi offro,

armata e trincerata

di distanze da non colmare,

di ponti da non percorrere,

e muri da erigere più alti.

E costruirò, un mattone alla volta,

finché io sarò in grado di nascondermi,

e tu riuscirai a rinunciare all’impresa,

la più grande,

più difficile,

più dura,

ormai inaccettabile.

E poi cresceremo.

Advertisements