Tags

,

Amava l’orizzonte.

Era ancora capace di seguirne la linea

dritta,

fin quando incurvandosi

fuggiva gli sguardi

per diventare orizzonte di qualcun’altro.

Lo trovava ogni giorno,

mutevole ma costante.

Sapeva ascoltarne il richiamo

e spingersi caparbia

lungo le mille strade per raggiungerlo.

E più si allontanava,

più lei correva.

Amava l’orizzonte.

Advertisements