Tags

,

Da questa parte,
guardami.
Sono quella sistemata tra le pieghe di una pagina,
quella che tiene il segno per ricominciare a sfogliare.

Guardami,
sono quella che tende l’orecchio tra la folla urlante,
quella che da lontano osserva le trasformazioni dell’animo,
che silenziosamente le dispone tra le cicatrici di antichi graffi.

Guarda qui,
eccomi,
sono al margine del tempo che scorre,
sono quella che aspetta senza sapere come si fa,
quella che cammina in equilibrio
sul filo delle speranze.

Guardami.

Advertisements