Tags

, ,

Escono suoni sconnessi

da una bocca abituata ormai al silenzio.

Era bello affondare le parole,

avvertire vuoti d’aria di ritorno,

tutto aveva un senso.

Le parole ormai

lasciano spazio alle intenzioni illusorie,

i suoni rimbalzano impazziti

intrappolati nel misero spazio di un orecchio,

e restano lì,

in attesa di migrare verso una mente

che li respingerà

decisa ma inconsapevole,

verso mete da scoprire.

Advertisements