Tags

, , , ,

Ieri sera mi sono addormentata. 
Prestissimo.
Come non capitava da tantissimo tempo.
E non è che io sia particolarmente serena, o tranquilla, o chissà cosa.
Ero solo tanto stanca ed ho ceduto alla stanchezza.
Ora, voi non mi conoscete, ma chi mi conosce bene sa che io alla stanchezza cedo solo se davanti alla televisione…il che vuol dire che le mie condizioni dovevano essere davvero tanto precarie se sono riuscita ad addormentarmi così.
Sicuramente avrà influito la sensazione di pace che riescono a dare solo le carezze fatte alla schiena di un bambino, ma anche il suono ritmico e dolce del suo respiro capace di annullare ogni pensiero pre-sonno , e sul quale spesso mi concentro per lasciarmi andare tra le braccia di Morfeo.

Insomma, ho dormito.
Tanto e bene.
E stamattina ne pago le conseguenze.

Il fatto è che quando si vive in uno stato perenne di sonno arretrato, sembra di sentire costantemente in sottofondo “Comfortably Numb”….si procede per automatismo meccanico, grazie al motore di qualche sconosciuta alterazione.

Oggi invece, realizzo.
E per la prima volta dopo tanto tempo i miei capelli sembrano non risentirne.

Advertisements