Tags

, , , , , , ,

Stamattina prima di arrivare in ufficio, sono entrata in edicola col mio solito piglio da “sbirciatrice” di nuove uscite, pronta a restare in contemplazione dello scaffale in attesa di ispirazione sull’acquisto.
Mi sono dunque accorta che nascosto dietro Dago c’era un numero di Rat-Man che non avevo comprato, e non potendo ammettere una tale mancanza, ho subito preso la copia dirigendomi poi dall’edicolante per pagare.
Al posto della proprietaria di mezza età c’era un ragazzo che avrà avuto 30 anni scarsi, biondino e pallido, di quei tipi che immagini chiusi in casa a giocare con qualche consolle senza nemmeno accorgersi che è ora di cena.
Insomma, alla vista del mio albo da pagare, alza lo sguardo verso di me e mi fa: “Però, il mitico Rat-Man”… accennando un sorrisino ammiccante, che magari era diretto più al Ratto che a me, ma che in virtù della palese differenza d’età tra me e lui, mi ha fatto parecchia tenerezza.
Per buttare in burletta quello che sembrava un rimestio di bollori dovuto certamente all’attizzante acquisto di quel fumetto, e per puntualizzare sulla mia età nel caso non ne avesse avuto percezione, ho subito dichiarato: “Beh, lo so, alla mia età dovrei leggere altro, ma sono anni ormai che lo compro”. Lui, affatto intimorito dalle mie parole ha ribadito: “Ma per alcuni fumetti non esiste età, e comunque complimenti”….sempre con quel sorrisino sornione che a questo punto sembrava più per me che per il Ratto del mio cuore.
Ovviamente non sono stata lì a chiedergli a cosa intendesse fare i complimenti, ho pagato e sono uscita con una nuova consapevolezza, COMPRARE RAT-MAN A 38 ANNI FA RIMORCHIARE .

Credo che cambierò edicola per comprare Dylan Dog e Julia, che non si sa mai.

Advertisements