Tags

, , , , , ,

Ho un amico di penna, è NoRules.

Il mio caro blog-amico, mi ha coinvolta in un progetto che è stato impossibile non amare da subito.
Ricordate i vostri anni non virtuali?
Ricordate quando non esistevano cellulari o social circuiti, e le foto dei panorami non avevano sempre cosce in primo piano?
Ricordate quando per conoscere qualcuno non dovevate cliccare?
Ricordate quando andavate in vacanza e se nasceva qualche flirt estivo o qualche amicizia con persone lontane, l’unico modo per continuare ad interagire, era il rapporto epistolare?

Ecco, io e NoRules non abbiamo avuto alcun flirt estivo e nemmeno siamo mai stati in vacanza insieme, a dire il vero non ci siamo mai incontrati, ma qualche giorno fa mi ha contattata in privato per farmi una proposta.
“Stephy, ti va di diventare mia amica di penna?” 
Ecco, questa è stata una delle cose più belle che mi siano capitate di recente….e ancor più bella è stata la sua motivazione, che sono sicura non gli spiacerà veder riportata in questo post, “Forse m’immagino un domani, vecchio e sprofondato in poltrona, a rileggere le lettere del passato tenendo in mano della carta, non un dispositivo che chissa’ come sara’ piccolo e complesso. O forse sono semplicemente e costantemente contro corrente. Tutti vanno verso il digitale e io torno all’analogico..”

Ovviamente ho accettato all’istante, e sono in attesa della sua prima lettera, preparerò la carta, la penna,  la busta, e il francobollo.Non vedo l’ora di leggere le sue parole con la SUA grafia, finalmente senza formattazioni obbligate.

GRAZIE NoRules,
GRAZIE di aver pensato a me per questa tua iniziativa.

Che la magia dell’inchiostro sul foglio abbia inizio.

Advertisements