Una storia intensa, come quella di molte nostre famiglie, generazioni di cui ormai sembrano perse le trace, ma che sono la base della nostra esistenza…solo che a volte ce ne dimentichiamo.
Bravissimo Erre.