Oggi pomeriggio ho pubblicato qui un mio sonetto.
Stasera tra la posta trovo un messaggio di mio padre, che complimentandosi per il componimento mi ricordava di chi sono figlia…

L’ispirazzione

 

Oramai è ‘n pezzo che ce provo
che scrivo du’ parole e le cancello
che stò a rovistà dentr’ar cervello
pe’ cercà un’idea che nun trovo.

E allora penso che pe’ potello
cercà mejo un concetto novo
è bene che m’arzo e che me movo
così me distraggo un tantinello:

camminanno verrà l’ispirazzione!
E allora, dopo avè fatto un giretto,
ritorno co’n po’ più de convinzione

me risiedo e poi me ce rimetto.
Ma seppure co’ tutta l’intenzione
nun riesco a scrive sto’ sonetto !

 

di: Aurelio Nardi  (mio padre)

 

Grazie papà,

Stephy

 

 

Advertisements