A te, che stamattina mi hai accusata di volerti fare una PREDICA….forse gli stessi concetti dovevano essere espressi come in questa splendida poesia, allora avresti capito cosa io volessi dire.

Giorgio Pesti

Abbiate coraggio,
Scagliatevi con rabbia e perdonate
Con entusiasmo.
Abbracciate alle fonti
La vita umana.
Siate vitali, ma senza furia
E senza alcuna fretta.
Ballate, saltate.
Umani, a terra,
La bocca impastata e le ginocchia
Devastate.
Correte ancora, a perdifiato,
Nessuno vi insegue! Siete liberi!
Che il vento tra i capelli
Sia il primo premio
Assicurato. E l’ultimo.

Amatevi così, nudi.

(Giorgio Pesti)

View original post

Advertisements