Tags

, , , , , , , ,

http://espresso.repubblica.it/palazzo/2014/10/20/news/maurizio-gasparri-fa-il-cyberbullo-su-twitter-e-alla-fan-di-fedez-scrive-mettiti-a-dieta-1.184799?ref=HRBZ-1

Non potevo perdere l’occasione, come sono certa faranno tanti altri, di sfogare la mia creatività contro un individuo che fa parte del folto gruppo di metastasi del cancro italiano.
Però lui è di più. L’unico aspetto positivo di questo politico, è la pregevole imitazione che di lui ci ha regalato Neri Marcorè.
In un epoca di pericoli virtuali e comportamenti ignobili causati da ignoranza estrema, catalogati come al solito col termine “cyberbullismo” di cui tanto si parla e si legge, e su cui vengono fatte campagne di sensibilizzazione dallo Stato, il “nostro” vicepresidente del Senato ci mostra che anche comportarsi da bulletto de quartiere è fondamentale se si vuol fare carriera politica.
Badate bene che so perfettamente di sfondare una porta aperta, che i riscontri di quanto appena detto non ci arrivano solo da Gasparri, ma in casi come il suo c’è l’aggravante dell’ignoranza arrogante …. dell’imbruttimento coatto. Io Gasparri l’ho sempre immaginato al campetto di calcio sotto casa, che s’incazza con chi non gli passa la palla, o che “je parte de capoccia” all’arbitro che gli contesta il fallo….cose così, insomma.
invece no. Lui occupa un posto in politica, e si diverte a offendere una ragazzina sovrappeso via Twitter, consigliandole di mettersi a dieta perché “messa male”. Questo ovviamente rientra nel costume popolare di chi non sa come difendersi da scontate verità tranne che con gli insulti, certo, espresse da una fan solo per difendere il proprio idolo, ma comunque espresse.
Dopo aver letto della vicenda, mi è venuto in mente che avrei potuto fare una cosa carina proponendo alla ragazza insultata dal caro Gasparri,  un hashtag di riferimento per portare avanti un serio dibattito politico negli stessi toni con cui lo porterebbe lui. Eccolo:

#agasparrichainocchiochevasullaltalenaelaltrochelospigne

Stephy

Advertisements