Tags

, , , ,

Cosa ci fa un gregge di pecore in un’aula conferenze del Balliol College di Oxford?

Faccio una premessa:
Mi sfrecciano davanti persone a velocità smodata, prese dalla smania di arrivare prime a qualche traguardo, spesso perché credono che correre sia l’unico modo per raggiungere qualcosa, rischiando magari di non accorgersi di essere già arrivati e di andare a vuoto.
Me ne rendo conto ogni giorno, i corridori iniziano da bambini – messi in corsia dai genitori – e continuano da grandi, quando ormai sono nel vortice della gara e sono troppo competitivi per focalizzare il motivo della corsa. E’ troppo tardi.

Cosa ci fa, dunque, un gregge di pecore in un’aula conferenze del Balliol College di Oxford?

Posso dirvi solo che le ha portate lì un economista italiano, atteso in quell’aula per una conferenza. E’ il protagonista dell’ultimo romanzo della strepitosa Paola Mastrocola “Io non so niente di te”.
Il resto dovete scoprirlo leggendo il libro, e ve lo consiglio caldamente.
A volte un gregge di pecore può essere la cura.

PS. Per il mio amico Topper: SI, QUESTO LO DEVI LEGGERE.

Stephy

Advertisements