Lui è da poco su questa piattaforma, ma credo sia una scheggia impazzita come tutti noi.

L'ARIA SA DI TAPPO...

La passione è vita, anche se scava senza sosta e logora quel muro di cartongesso che divide l’amore dall’odio e il bene dal male.
E’ una goccia d’acqua acida.
Non crea fori regolari e quando se ne va, lascia solo ruggine.
Nessuno guarda in quel buco di ruggine.
C’è chi passa in fretta e non si accorge nemmeno della sua esistenza o forse lo teme.
i buchi neri dello spazio, al confronto, impallidiscono!
Il pazzo si tuffa su quello strampalato e bizzarro pertugio, con entrambi gli occhi.
Cerca di allargarlo con le dita e poi si contorce nel tentativo di comunicare lo spettacolo o l’orrore.
Se riesce, diventerà un artista. In caso contrario, verrà battezzato: “Quel tipo strano che dice cose insensate”.
Nasce tutto in quel piccolo buco di ruggine:
gli incubi di Dalì, la Macondo isolata e morta in solitudine di Marquez, la Traviata di Verdi, l’Aleph di Borges…

View original post 122 more words

Advertisements