Tags

, , , ,

Ricordo un poeta a Piazza Navona.
Per due soldi e un po’ d’ombra
rimava occhi e strade,
poche parole a prezzo fisso
per te che di bellezza avevi sete.
E lì dietro l’angolo
un amore decantato a sei corde,
forse quello dei tempi intonati,
ora ritorno stridulo e gracchiante
al ritmo sordo di monete troppo leggere.
Carrozzelle e sampietrini.
il tempo li ha sposati,
come coppie di stanchi amanti in fila
per lasciare un desiderio
sul fondo di quella fontana.

Advertisements