Tags

, , ,

Quale follia sarebbe
ricordare in due
sognare in due.
Di me, ti mancherebbe l’ardore che nulla chiede in cambio,
di te, accento leggero e spirito di tabacco.
Per noi terrei i giorni di pioggia,
il canto sotto la doccia,
i pomeriggi del sonno estivo,
il sole nitido d’ottobre,
la spiaggia deserta,
il fruscìo dei salici,
l’utimo sogno prima del risveglio.
Quale follia sarebbe.

Advertisements