LiveRomeguide

La villa di Alberto Sordi all’Aventino diventerà un museo aperto al pubblico: lo annuncia il Ministero dei Beni Culturali.

L’occasione giusta per aprire per la prima volta alla stampa la sua villa e annunciare che diventera’ un museo. A presentare il progetto sono stati il ministro dei Beni e delle attivita’ culturali e del turismo, Dario Franceschini, e l’attore e regista Carlo Verdone, presidente della Fondazione Alberto Sordi per i giovani, che fu creata dallo stesso Sordi nel 2001, due anni prima di morire, con lo scopo di facilitare l’ingresso nel lavoro di giovani talenti in difficolta’ economiche.

“Questa villa e’ un luogo misterioso che custodisce il mondo mitologico di Sordi, renderlo disponibile e’ una grande opportunita’ per tutti gli italiani”, ha detto Franceschini. I visitatori potranno quindi entrare nell’abitazione di piazzale Numa Pompilio, che “Albertone” teneva “come una fortezza”, ha spiegato Verdone, e ammirare i suoi quadri d’autore –…

View original post 138 more words

Advertisements