Tags

, , ,

Libera.
Da quei pensieri troppo eleganti,
desideri, gettati sulla scia d’una stella decadente.
Dalle mille preghiere e niente santi da rosario.
Libera.
Da parole lette solo per soffrire,
dette poi, solo per morire.
Dai detriti d’uno scavo di voce.
Libera.
Dal bisogno di risposte sputate,
certezze regalate, sospirate, bramate.
Dalla ricerca d’una verità taciuta.
Libera.
Dal canto dei ricordi in marcia,
coro di bugie urlate ad occhi chiusi.
In fila indiana verso Oblìo.
Finalmente. Libera.

Advertisements