Tags

, , , , , , ,

C’è un posto che ad andarci non si direbbe speciale.
E’ sperduto tra natura e periferia, tra la salsedine e le rimesse del porto, tra barche e baracche, vicino al mare ma dalla parte sbagliata.
E’ tenuto in vita dalla volontà di pochi e dimenticato da chi dovrebbe farne patrimonio culturale.
C’è un posto che ha visto la morte e che ora è un piccolo giardino commemorativo, protagonista occasionale dei pensieri di chi va a sedersi sulla panchina, o di sporadiche letture alla memoria di lui, di Pasolini, che lì fu assassinato.
Io mi ci sono seduta su quella panchina, una volta, ad ascoltare l’eco lontana eppur vicina di tante storie sbagliate.

A PPP per i 40 anni dalla sua morte.
Stephy

Advertisements