Tags

, , ,

Sarebbe divertente definirci
noi che ad inquadrarci si rischia la follia,
come a misurarci un tanto a pensiero.
Chi troverebbe il coraggio di tirar le somme ai pazzi,
di seguirci ad occhi chiusi per chilometri di buio.
Sarebbe bello farci prendere in fuga,
concederci all’oblìo, abbandonarci poi
che siamo bravi a correre
e sopravvivere d’affanni,
basterebbe invece respirarci.
Siamo anche bravi a piangere,
addosso mai,
basterebbe guardarci per non smettere di ridere.
Saremmo condannati alla felicità,
all’inesorabile bisogno,
alla bramosia della condivisione,
al continuo scambio.
Sarebbe vita.

Advertisements