Mi ero dimenticata di segnalarvi il suo ritorno…dopo un periodo di assenza è tornato (ahinoi), meno male perché mancava, ero in ansia.
Seguitelo, perché è un viaggio.

IL CASALINGO MODERNO ATTO SECONDO


Minima introduzione seria, poi vi lascerò ridere di me.
Perché?
Perché non finirla lì: Il Casalingo muore di crepacuore, la Famiglia esplode, come il Casalingo stesso aveva previsto all’inizio della storia.
Una famiglia non famigliolosa? Non violenta? Non conformista?
Impossibile farla esistere, figuriamoci raccontarla.
Specie se la famiglia in questione si regge su un padre che è quel che è. Un padre che sa che cosa bisogna fare ma non riesce a farlo. Ora che i padri sono diventati inutili, come categoria, Barbosi rappresentanti di un epoca tramontata, fatti di ordini impartiti da semplici sguardi. E sguardi unici messaggeri dei sentimenti, perché, si sa, i padri non parlano.
Oggi forse, la famiglia, è una rabberciata parodia di se stessa, buona per ingrassare esperti di marketing, pubblicitari e politici.
La famiglia sembra il centro del discorso pubblico, ma è un centro talmente distante dalle supercazzole Renziane, da rappresentare una posizione vuota…

View original post 353 more words