I Fotolavori di Stephy

image

Di clown e saltimbanchi
fachiri e sputa fuoco;
sul capo un drago fatto di luce
il padre mio, che forte come Ercole
mi ergeva sulle spalle.
Ed io come i giganti venivo
con la spada, il ramo di robinia ed il fiore sulla punta
a vincere paura e nottate, diavolacci
le ombre nel cortile di quando c’era vento.
Adesso l’orizzonte mi è chiaro, più vicino
ed io come i giganti mi chino a un vecchio uomo;
sul curvo dei suoi anni lo stesso fiore, il drago
ascolta, padre, qui sono i clown
le acrobazie, le bolle di sapone giganti
meraviglia!

(Massimo Botturi)

Foto mia.
Parole di

Massimo

View original post

Advertisements