Tags

, , , ,

Bellissimo vedere su K2 Daltanius, ADDIRITTURA PRIMO EPISODIO,  insieme a mio figlio ottenne.
Ora, considerando il gap generazionale, a distanza di 35 anni circa, qualche osservazione su Daltanius posso farla:

– Gli alieni negli anni 70/80 attaccavano solo il Giappone.
– L’anno 1995 era il futuro.
– Nella sigla iniziale, è nascosta una strofa capolavoro ” Tutto disintegra, quando gli girano (pausa) le lame boomerang”….gli giravano.
– C’è sempre un professore spaziale,  da qualche parte in giappone.
– Da contadino o ladruncolo, puoi diventare pilota di robot senza formazione. Solo per doti naturali.
– I megaradar ipertecnologi ci dei mostri alieni, non riescono a vedere sott’acqua.
– Agli alieni, la Terra sta sempre sul cazzo.

Però c’è da dire che tra quello che quasi 40 anni fa ci sembrava una figata futuristica e i cartoni di oggi, vince il passato.
C’erano trame, storie quasi convincenti, tanta ironia e drammi umani che ci facevano percepire un mondo fatto anche di cose brutte. Ci filtravano la realtà, per non renderci degli asettici beoti.
Ai bambini di oggi se gli dice culo, la Signora Coniglio muore sotto il Trenino del Nonno…ma in terza serata.

Advertisements