Tags

, , , ,

Lei prende il treno ogni giorno.
Le piacciono i dettagli della vita, si specchia in galleria.
Lui ha superato l’età della ragione senza averne avuta mai.
Indenne al tempo, impermeabile alla pioggia e alle emozioni.
Lei ha borse grandi e siede nella seconda fila di posti da sinistra, in qualsiasi vagone.
Lui ha lo zaino in spalla e supera sempre la linea gialla, deve entrare per primo, la vita è una sfida.
Lei legge. Lei divora. Occhi fissi su quelle pagine, non c’è nessuno oltre lei.
Lui ha gli auricolari, ascolta canzoni che il mondo non capisce. E muove le gambe a ritmo.
Un colpo improvviso sul ginocchio la scuote.
“Scusa” farfuglia lui, occhi azzurri spalancati, terzo sedile dall’entrata.
“Ah…di niente” risponde lei, occhi nocciola sfuggenti, sorriso timido.
Lei richiude il libro. Scende a Termini.
Lui riaccende la musica. Ancora tre fermate.

Advertisements